I migliori cardiofrequenzimetri subacquei

Per chiunque pratichi sport acquatici e desidera monitorare il proprio allenamento, un cardiofrequenzimetro subacqueo è un prodotto pressoché indispensabile. Il cardiofrequenzimetro subacqueo ha la peculiarità unica di essere impermeabile e permette agli sportivi delle piscine di monitorare il proprio allenamento comodamente da un semplice orologio da polso (oppure con l’ausilio di una fascia da porre al torace) che funziona da “allenatore”. Non solo pratico esclusivamente per chi pratica sport acquatici, ma anche per atleti che desiderano combinare la corsa con il nuoto o la bici con il nuoto (come nel caso del triathlon). Quindi, grazie ad un cardio impermeabile è possibile avere un allenatore tecnologico anche sott’acqua. Soprattutto per chi non pratica sport a livello agonistico e nuota in piscina solamente per tenersi informa, un cardio impermeabile può essere un attrezzo che può farvi migliorare gli allenamenti in maniera notevole, fungendo esattamente come un allenatore che controlla costantemente l’attività svolta. Infatti, dopo aver effettuato l’allenamento è possibile trasferire i dati registrati dal cardiofrequenzimetro direttamente su un dispositivo come smartphone o tablet. In questo modo è possibile ricontrollare i dati con cautela analizzando gli eventuali punti da migliorare.

Naturalmente, per tutti gli sportivi che si allenano su un piano professionale o semiprofessionale, un attrezzo come il cardio subacqueo è indispensabile. Come specificato precedentemente, esistono cardio impermeabili sia con fascia toracica che da polso e, vista la comodità, questi ultimi sono più gettonati per l’attività fisica in piscina.

Caratteristiche di un cardiofrequenzimetro subacqueo

Vista la piccola dimensione, con i modelli da polso è possibile fare immersioni e nuotare senza particolari ostacoli. Un cardio subacqueo con fascia può essere comunque un ottimo mezzo per monitorare il proprio allenamento, ma un cardio da polso impermeabile è senz’altro più comodo anche per stazze oltre lo standard. Ogni cardiofrequenzimetro subacqueo possiede quindi le proprie peculiarità. Ad esempio, alcuni sono più indirizzati per la piscina mentre altri sono indicati più per chi svolge attività d’immersione come per esempio i sub. Quest’ultimi dovranno appunto considerare modelli che possono garantire loro una funzionalità del modello anche sotto svariati metri.

Ovviamente, il cardio subacqueo per i sommozzatori necessita di una resistenza che va oltre i 10 metri, altrimenti il cardio non potrà funzionare correttamente. Non solo la profondità, ma anche la temperatura è un altro elemento da considerare per un sub, soprattutto se l’attività d’immersione si pratica durante stagioni fredde. È opportuno quindi che il modello per chi pratica sub sia resistente anche per temperature più fredde. Ogni frequenzimetro subacqueo (da polso o con fascia) indica la durata dell’allenamento, il battito cardiaco, la data, l’ora e possiede altre funzionalità uniche per ogni modello a sé specifico. Ad esempio, esistono modelli impermeabili dotati di GPS e altri modelli che non lo possiedono affatto, ma che tuttavia contano le calorie bruciate ed hanno altre funzioni avanzate come ad esempio un indicatore delle bracciate effettuate.

Sul mercato sono presenti sia modelli costosi che cardio subacquei convenienti ed economici, ti aiutiamo a scegliere il modello giusto per te

I prezzi dei cardio subacquei sono abbastanza variabili. Fondamentalmente, questo tipo di cardio sono identici ai normali cardio da sport come corsa o ciclismo, solamente che le loro funzionalità sono impostate per fungere sott’acqua ed altre caratteristiche risultano ovviamente differenti. Naturalmente un cardio subacqueo non avrà un contapassi, a differenza di un comune modello indirizzato per la corsa (a meno che non sia un modello adatto sia per la corsa che per il nuoto) ma avrà comunque un indicatore elettronico che conterà le bracciate effettuate. Ultimamente i prezzi dei cardio subacquei sono flessibili. Questo perché le tipologie di cardio subacquei sono  sempre di più in voga in quanto il nuoto è un’attività fisica che sta prendendo campo per quanto riguarda le attività sportive dedicate al fitness personale. Sul mercato sono presenti sia modelli costosi che cardio subacquei convenienti ed economici. Esistono cardio impermeabili dotati delle funzioni minime ed altri dotati di caratteristiche avanzate come ad esempio la bussola digitale (utile soprattuto per chi pratica sub, in modo da sapere costantemente dove ci si trova). Peculiarità a parte dei cardio subacquei è quella di possedere ampi display luminosi in modo da poter visualizzare bene i dati durante la nuotata o l’immersione.

Detto questo, vediamo ora nel prossimo capitolo quali sono i cardio da tenere in considerazione, sia che si pratichi sport acquatici a livello amatoriale, sia che si tratti di un’attività agonistica di alto livello. I modelli presenti sul mercato sono moltissimi ed è possibile soddisfare ogni tipo di esigenza personale grazie alla varietà delle funzioni che i cardio subacquei possiedono.

I migliori cardio subacquei

I cardio subacquei in commercio si distinguono dagli altri non solo per l’impermeabilità, ma anche per l’impostazione prettamente legata agli sport acquatici. Pur essendo presenti prodotti che hanno funzionalità utili sia per il nuoto che per la corsa, i modelli preferiti dai nuotatori sono quelli che si concentrano esclusivamente su attività legate all’acqua come il nuoto o l’immersione. Vediamo quali sono i migliori cardio subacquei da considerare e quali presentano funzioni esclusive.

Tuttavia, un altro ottimo brand da considerare è senz’altro la Polar. Polar produce cardio frequenzimetri GPS senza fascia di ottima qualità e per questo sono ritenuti fra i migiliori cardiofrequenzimetri, sia da polso che senza fascia toracica e, soprattutto, sono ottimi anche i modelli di cardio Polar per il nuoto. Inoltre, l’assistenza Polar è una fra le migliori e gli anni di garanzia dei prodotti sono molti, sia per quanto riguarda gli orologi cardiofrequenzimetro senza fascia toracica che quelli con fascia.

Polar V800 è dedicato ai professionisti, soprattutto a coloro che praticano Triathlon

Considerando quindi i prodotti Polar, un altro ottimo cardio è il Polar V800. Questo prodotto è molto costoso ed è sostanzialmente dedicato a professionisti, soprattutto per coloro che praticano Triathlon. Questo cardio è quindi compatibile sia per chi nuota sia per chi fa attività su terra come corsa o bici. Il suo monitoraggio dei battiti è uno fra i più precisi esistenti ed è proprio per questo motivo che risulta costoso ma soprattutto professionale. Le funzioni di allenamento possono essere impostate quindi sia su nuoto che su corsa. Quando il bracciale-cardiofrequenzimetro viene impostato su nuoto, il prodotto registra la distanza percorsa, il ritmo, le bracciate effettuate ed anche lo stile di nuoto. Tuttavia, il Polar V800 non è dotato di GPS quando si utilizza il profilo per il nuoto ma la distanza verrà calcolata comunque considerando le virate e la lunghezza della piscina. Da notare inoltre che la Polar presenta numerosi e tempestivi aggiornamenti per i suoi prodotti, soprattutto per quelli professionali come questo. Gli aggiornamenti forniscono nuovi esercizi da eseguire e sistemi sempre più sviluppati ed efficaci. In questo modo è possibile monitorare il proprio allenamento in maniera efficiente e precisa, senza rimanere indietro per quanto riguarda le funzioni aggiornate dei software dei cardio.

Polar FT4: funzioni basiche ma può resistere fino a 30 metri sott’acqua

Altro prodotto Polar adeguato per le attività acquatiche è il Polar Ft4.  Questo cardio presenta una fascia toracica molto comoda, da cui è possibile cambiare la batteria con facilità. Il modello calcola le calorie consumate e la frequenza cardiaca massima e media. Il prodotto è adatto alla nuotata in quanto può resistere fino a 30 metri sott’acqua. Possiede inoltre una trasmissione codificata della frequenza cardiaca, in modo da evitare interferenze con altri dispositivi. Il Polar Ft4 non risulta particolarmente avanzato nelle sue funzioni e per chiunque pratica attività in piscina saltuariamente, questo modello può risultare, oltre che comodo e facile da indossare, utile per monitorare la frequenza cardiaca in acqua.

Uno fra i migliori cardiofrequenzimetri subacquei: PoolMateHR monitora in tempo reale la frequenza cardiaca anche sott’acqua

Uno fra i migliori cardiofrequenzimetri subacquei da considerare è il PoolMateHR. A differenza di tanti cardio subacquei, questo modello riesce a monitorare in tempo reale la frequenza cardiaca anche sott’acqua, grazie alla sua “mole di lavoro” che lavora a 122Hkz. Il prodotto è dotato di allarme e vibrazione per segnalare determinati punti d’allenamento che viene rappresentato su un comodo orologio impermeabile. Non solo la frequenza cardiaca, ma anche altre funzioni vengono indicate sull’orologio quali il numero di vasche, di bracciate, la velocità, la distanza percorsa, le calorie bruciate, la lunghezza media della bracciata effettuata, le bracciate al minuto e addirittura calcola anche un indice di efficienza. Questo cardio, oltre alle funzioni sopracitate, può archiviare ma anche mostrare i dati relativi per ogni singola vasca effettuata, considerando 25 o 50 metri di vasca. Il PoolMateHR presenta un design semplice ma accattivante allo stesso tempo e presenta un vetro zaffiro e una ghiera in ceramica, risulta ricaricabile tramite un semplice cavo Usb e la sua batteria dura 2-3 settimane. Considerando il suo prezzo (120 euro circa) è senz’altro un ottimo modello di cardiofrequenzimetro da utilizzare per attività legate al nuoto.

Suunto Ambit3 Sport è consigliato per chi svolge triathlon o biathlon

Suunto Ambit 3 Sport è un altro ottimo cardio subacqueo da tener d’occhio. Questo modello è dotato di un ottimo GPS che può rilevare la posizione in 30 secondi circa ed è possibile inviare dati ad altri dispositivi tramite connessione internet. Impostando la quantità di dati inviabili è possibile risparmiare notevoli energie della batteria, prolungandone la durata. Questo cardio possiede una fascia (ovvero un cinturino in silicone) che permette di monitorare altre discipline differenti dal nuoto, come ad esempio corsa e ciclismo. È anche per questo che il cardiofrequenzimetro è dotato di GPS, utile più per la corsa che per il nuoto. Il prodotto è quindi consigliato per chi svolge triathlon o biathlon. Ogni atleta che necessita di svolgere consecutivamente attività di corsa e attività di nuoto, può trarre notevoli benefici da un cardiofrequenzimetro come questo. È possibile impostare la funzione nuoto o corsa in base alle proprie esigenze tramite il menù dell’orologio quando lo si vuole. L’unica piccola pecca di questo cardiofrequenzimetro è che la fascia cardio e l’orologio non possono comunicare sott’acqua, ovvero la frequenza cardiaca non viene visualizzata mentre si nuota ma può essere visualizzata in un secondo momento. Potrebbe risultare un piccolo problema se desideriamo controllare di tanto in tanto la nostra frequenza cardiaca, ma non per questo non è possibile controllare successivamente cosa abbiamo fatto durante il nostro allenamento. Il prodotto si aggira sui 400 euro ma può essere soggetto a sconti. Il Suunto Ambit 3 è un cardio comodo da indossare, il display è retroilluminato ed ha tutte le funzioni di cui un atleta che pratica sia corsa che nuoto ha bisogno. Consigliato per chi pratica triatlhon o esegue frequenti attività di corsa e nuoto.

Ideale anche per i sub: il miglior cardio Garmin Vivo Active, resiste fino a 50 metri sott’acqua funzionando perfettamente

Per quanto riguarda le recensioni dei migliori cardio subacquei, ci siamo voluti soffermare soprattutto sul Garmin Vivo Active in quanto abbiamo ritenuto considerevole analizzarlo nel dettaglio, visto che è probabilmente il miglior cardio subacqueo in circolazione. Innanzitutto, questo è un orologio che misura la frequenza cardiaca adatto praticamente per tutti gli sport e può essere quindi usato sia per la piscina che per la corsa. La resistenza all’acqua di questo modello è notevole e può andare fino a 50 metri sott’acqua funzionando perfettamente, ideale quindi anche per i sub. Il modello possiede GPS ed è abilitato per notifiche per le App come Whatsapp, Facebook Messenger o altre App dedicate ad attività sportive (ad esempio, app dove è possibile condividere i risultati dell’allenamento con altri utenti). Ogni tipo di attività sportiva viene monitorata con grande attenzione dal Garmin Vivo Active. È anche grazie al suo sistema GPS che risulta preciso e professionale e, insieme ad altre funzioni, riesce a controllare tutte le attività in simile maniera. Funzione unica fra tutte è il monitoraggio per il golf. Durante il vostro allenamento o partita di golf, il GPS di questo modello è in grado di garantire un metraggio di tutte le parti del Green, in modo da considerare in lungo e largo le misure durante la sessione. Il suo taglio stilistico è prettamente di vecchio stampo ed è per questo che è quasi completamente dedicato allo sport. Detto questo, il monitoraggio sportivo è ciò di cui può vantarsi. Le altre funzioni sono praticamente accessorie e risultano semplici e basiche da utilizzare (notifiche per app, sveglia, data e ora, etc.). Fra le altre funzioni rientrano anche il contapassi, il monitoraggio del sonno e inoltre questo cardio possiede una sorta di funzione che sprona a fare ulteriore attività fisica (se ne siamo a carenza). Da notare comunque che la gestione delle notifiche di questo prodotto è comunque eccezionale, pur risultando accessoria. Gestisce messaggi, chiamate, messaggi di Whatsapp, notifiche di Twitter e tanto altro. Tutto comodamente dal proprio polso, quasi come se fosse un vero e proprio smartphone. Le notifiche spariscono dopo alcuni secondi, rendendo la sessione d’allenamento sempre in prima linea e permettendo all’atleta di non distrarsi ulteriormente. Il suo prezzo si orienta sui 200 euro, prezzo tuttavia onesto per le funzioni che possiede questo ottimo smart-watch.

Tiriamo le somme

I cardio subacquei sono nati per il nuoto, ma sono spesso utilizzati per la corsa e il ciclismo e quindi per attività come il triathlon

Dopo aver descritto le funzioni principali di un cardiofrequenzimetro subacqueo ed aver illustrato alcuni fra i migliori prodotti presenti sul mercato, è opportuno ora fare alcune precisazioni prima di poter procedere per un eventuale acquisto. Innanzitutto, abbiamo notato che i cardio subacquei sono adatti per il nuoto, ma sono anche spesso contemporaneamente cardiofrequenzimetri adatti anche per la corsa e il ciclismo e quindi per attività come il triathlon. Se si necessita di fare solo attività in piscina o appunto sport acquatici come ad esempio la pallanuoto, allenarsi con un modello che ha le funzioni standard indicate solamente per sport in piscina, un semplice cardio subacqueo anche economico potrebbe essere quello che fa per noi, in quanto non si necessita di particolari funzioni ma solo di un oggetto che monitori la nostra frequenza cardiaca e magari ci dica quante bracciate abbiamo eseguito durante l’allenamento. Se invece siamo atleti che praticano sia corsa che nuoto, magari spezzate durante la settimana, possiamo decidere anche di acquistare un cardio da polso che possa essere impostato sia per programmare un allenamento di corsa sia per programmare un allenamento di nuoto. In questo caso, i prodotti adatti per entrambi le attività fisiche sono molti e, se siamo atleti che eseguono attività agonistiche ad alta intensità come ad esempio il triathlon, questi tipi di cardiofrequenzimetri sono senz’altro ottimi.

Abbiamo anche visto che un cardiofrequenzimetro subacqueo può risultare utile anche per chi pratica immersioni e quindi per i sub o per chi pratica attività d’apnea. In questo caso, i modelli dovranno risultare resistenti sia alla profondità che alla temperatura dell’acqua dove si andrà ad immergersi. Visto che questo è un tipo di cardiofrequenzimetro speciale e possiede funzioni leggermente differenti da un comune cardio da polso senza fascia, consigliamo di pensare ad investire sul prodotto e non andare necessariamente a considerare il cardio subacqueo economico, in quanto potrebbe servirci in futuro per ogni tipo di attività sportiva acquatica.

Detto questo, ora che possedete un quadro generale sui cardiofrequenzimetri subacquei e avete l’abilità di poter formularvi un’idea, potrete cominciare a pensare di acquistare un cardio per le vostre attività di nuoto o sub. Consigliamo di prendere questa guida e questa recensione come una sorta di “stereotipo” dei cardio subacquei presenti sul mercato. La varietà dei prodotti cardio subacquei è praticamente illimitata e, pur essendo le funzioni dei cardio bene o male le stesse, ognuno di essi ha le sue particolari peculiarità e possiamo dire che alcuni dettagli o funzioni accessorie non sono state elencate perché non presenti in questi prodotti da noi recensiti. Per questo motivo, consigliamo anche di dare una lettura anche alle recensioni di dettaglio presenti sul nostro sito.

4 Comments
  1. Reply
    Matteo marzo 17, 2018 at 9:17 am

    Buongiorno, io avrei bisogno di acquistare un tracker per nuoto in piscina che possa andar bene anche per bicicletta, camminata veloce (non corsa) e padel, questi sono i tre sport che pratico costantemente. cerco un prodotto molto affidabile nelle misurazioni e che sia completo come funzionalità. Ho già un Apple Watch che uso tutti i giorni per il controllo quotidiano di passi e battito cardiaco quindi vorrei qualscosa di specifico per lo Sport (possibilmente con cardiofrequenzimetro). Grazie mille Matteo

  2. Reply
    luigi carlucci novembre 14, 2018 at 4:28 pm

    Salve vorrei acquistare un apparecchio subacqueo che funzioni anche senza fascia toracica e che mi dia frequenza cardiaca, contapassi e distanza nuotata

    • Reply
      Staff SportTrackerMaster novembre 16, 2018 at 11:18 am

      Buongiorno Luigi,
      la misura della frequenza cardiaca in acqua richiede l’uso di fascia toracica.

    Leave a reply

    Sport Tracker