Recensione GPS da corsa Garmin Forerunner 620

I punti considerati nella recensione Garmin Forerunner 620

Uno degli orologi GPS dedicato al fitness più belli in assoluto di Garmin è il Garmin Forerunner 620. Dotato di connettività WiFi, Bluetooh, ANT+, viene solitamente associato alla fascia toracica per ottenere una migliore registrazione della nostra attività cardiaca.

Pro e Contro

Pro:
  • ricchissimo di funzioni
  • GPS eccezionalmente performante

Contro:
  • Per utilizzarlo al meglio deve essere associato alla fascia HRM-Run (venduta a parte)

Garmin Forerunner 620 HRM Run Bundle GPS Running, Include Fascia Cardio Premium HRM-Run, Nero/Blu

back to menu ↑

Caratteristiche e componenti del GPS da corsa Garmin Forerunner 620

Ottimo design e comodità garantita con il Garmin Forerunner 620

Dopo le nostre prove abbiamo tirato le fila su questo prodotto. Tra i vantaggi di Garmin Forerunner 620 troviamo sicuramente la connettività. Dotato sia di WiFi che di Bluetooth, possiamo agganciare al nostro orologio sportivo tutti i diversi dispositivi che siano compatibili con il protocollo ANT+, a partire da una fascia toracica, non necessariamente della stessa azienda, che ci permette di avere un monitoraggio accurato della nostra attività cardiaca sia durante le sessioni di allenamento, sia durante le sessioni di riposo. Tra i sensori associabili, ci sono anche quelli dedicati alla bici, installabili sui cambi più moderni e sui pedali, che ci permettono di monitorare ritmo e potenza della pedalata, sia lato destro che lato sinistro.

Le eccellenti funzionalità di tracciamento GPS incorporate in Garmin Forerunner 620 ci permetteranno di selezionare percorsi predefiniti, che abbiano il livello di difficoltà e la pesantezza desiderati per quella sessione di allenamento, senza deviare per errore dal nostro percorso tracciato. Oltre al GPS davvero veloce e possiamo dire perfetto, abbiamo anche la fascia associabile HRM-Run, un cardiofrequenzimetro a fascia pensato espressamente, come dice il nome stesso, per gli appassionati della corsa. Per ottenere davvero il massimo da tutte le funzioni disponibili su Garmin Forerunner 620, è indispensabile l’uso della fascia, che permette di monitorare il nostro battito cardiaco durante le sessioni di allenamento. I dati del cardiofrequenzimetro sono fondamentali per usufruire al meglio del nostro Garmin Forerunner 620, poiché è proprio la ricezione di questi dati e la loro valutazione, che permette all’orologio di indicare se siamo all’interno di una soglia normale o se ci stiamo invece avvicinando ad una soglia di allarme. Oltre ai dati relativi al ritmo cardiaco abbiamo la possibilità di registrare e vedere tutti i normali dati che vengono solitamente tracciati durante le sessioni di allenamento: velocità, accelerazione, conteggio passi, ritmo. Per utilizzarlo al pieno delle sue funzionalità, è bene acquistare la fascia toracica associata, e questo per chi ama solo gli orologi sportivi, con cardiofrequenzimetro da polso, potrebbe essere un fastidio. Questo perché, a differenza dei suoi predecessori, Garmin Forerunner 620 non sembra essere pensato per il corridore occasionale, ma più per il corridore abituale. Non è quindi indicatissimo a chi alterna diversi tipi di sport, ma è davvero perfetto per il corridore.

Garmin Forerunner 620 è touch screen

Moltissime sono le metriche registrate, comoda la linea, più sottile di altri orologi Garmin, che non infastidisce durante la corsa. Anche se molti di questi dati sono disponibili su diversi dispositivi della linea FR della Garmin, ci sentiamo di sconsigliare questo prodotto a chi per la prima volta entra nel mondo degli orologi sportivi, vuoi per la complessità delle opzioni, che potrebbero creare fastidio a chi non è a abituato, mentre sono sempre una piacevole scoperta per chi abituato lo è già, ma ci sentiamo dopo la nostra prova sicuramente di consigliarlo come secondo orologio in ordine di tempo per chi, entrato nel mondo del fitness, abbia intenzione di mantenere costantemente monitorato il ritmo cardiaco. Consideriamo insomma il Garmin Forerunner 620 come una bella e performante automobile, preziosa per chi è già abituato alla guida, poco indicata per il neopatentato.

Una delle caratteristiche di questa unità è il touch screen, che richiede una interazione di tipo diverso rispetto alla più semplice ed immediata navigazione a pulsante che si trova in molti prodotti Garmin. Il punto di forza di Garmin Forerunner 620 è l’estrema reattività, unita ad una precisione davvero incredibile, del funzionamento GPS: possiamo rilevare con estrema precisione non solo la posizione, ma anche la velocità, l’altitudine e i cambi di velocità con tempi di risposta del nostro orologio che sono davvero invidiabili. Essendo dotato di connettività, se lo desideriamo possiamo impostare anche notifiche sulle metri registrate, allarmi, avvisi, segnalazioni a tempo. Possiamo insomma configurare veri e propri programmi di allenamento, che dipendono non solo dalle nostre condizioni fisiche, ma anche dal tipo di percorso che desideriamo seguire. Queste opzioni, per il corridore abituale, sono di fondamentale importanza, specie se ci si addentra in zone che non sono molto conosciute, e specie se non si desidera abbandonare gli allenamenti sportivi durante i nostri viaggi. Sono possibili, se corriamo in ambiente urbano, diversi stati dell’esercizio, incluso lo stato di pausa, che viene rilevato automaticamente tramite il localizzatore GPS quando siamo, ad esempio, fermi ad un semaforo. Ovviamente nulla impedisce la corsa sul posto durante l’attesa, imposteremo allora uno stato apposito, che consideri non la distanza percorsa, ma il solo ritmo.

Sono impostabili anche avvisi legati alla nostra attività corrente: segnalazione di superamento di una certa distanza percorsa, avvisi se scendiamo al di sotto di un certo passo o se eccediamo con l’andatura, oppure impostare un certo numero di allarmi personalizzati, legati non solo al monitoraggio della frequenza cardiaca, ma anche, ad esempio, al raggiungimento di una certa soglia, sia minima che massima, di consumo di calorie giornaliere da bruciare con la nostra attività fisica sportiva quotidiana. Questa soglia delle calorie massime è un dato importante da considerare, e non a caso possiamo ringraziare Garmin Forerunner 620 per avercelo ricordato, poiché esercizio fisico ed alimentazione non possono essere scollegati, questo non significa che mi piace contare ogni caloria che metto nel piatto, ma devo per forza considerare un range all’interno del quale mi devo muovere se voglio rimanere in buona salute, almeno per quanto riguarda cibo ed attività fisica. Bruciare troppe calorie non è positivo: il nostro corpo avrà bisogni di integrare anche velocemente e questo eccesso è tanto sbagliato quanto l’assumere calorie in eccesso, Garmin Forerunner 620 ci guida a mantenere un equilibrio e con la creazione di un nostro profilo personal sul sito garmin.com possiamo porci degli obiettivi, anche legati alla linea, seguendo però le corrette procedure per avere quella che non è un dato estetico, ma il dato essenziale di una forma fisica ottimale rispetto alla nostra età, al nostro sesso, al nostro tipo di vita.

L’uso della fascia è indispensabile per ottenere davvero il massimo da tutte le funzioni disponibili su Garmin Forerunner 620

In Garmin Forerunner 620 possiamo attivare il nostro Partner Virtuale, che ci permette di mantenere un certo ritmo, ci segue e possiamo utilizzarlo come un concorrente alla nostra stessa gara: vediamo risultati, tempi previsti, prestazioni. È questo uno dei modi di Garmin per fare in modo di associate alla attività sportiva personale, quello che poi andremo a trovare anche sul loro sito, ovvero una socializzazione della nostra esperienza sportiva, nello specifico utilizzando i prodotti Garmin, ma con anche la possibilità di inserire metriche personale, registrate con prodotti di terze parti. Possiamo inserire tutti i nostri dati personali sul nostro profilo gratuito da creare sul sito della Garmin, ottenendo in questo modo tutte le statistiche delle nostre sessioni sportive. Con il Partner Virtuale non è possibile aggiungere un record da battere, mentre sul sito possiamo confrontare i nostri migliori risultati con quelli di altri corridori, una cosa piacevole è che, anche sugli stessi percorsi, non è possibile nel sito andare a concorrere con altri corridori che non siano attivi, ovvero concorrere solo con i loro dati storici, insomma, quella della Garmin è una piattaforma virtuale, certamente, ma non ci fa mai dimenticare che siamo noi a correre, e corriamo per davvero, non certo virtualmente.

Anche se alcune delle metriche che ci offre la fascia HRM-Run sembrano a prima vista più virtuali che reali, sotto sotto si scopre sempre il corridore che corre e suda davvero, prendiamo ad esempio il tempo di contatto a terra, o la oscillazione verticale. A prima vista quelli forniti dal nostro Garmin Forerunner 620 sembrano dati poco significativi, ad una seconda occhiata si vede che ci forniscono ulteriori informazioni non solo sul ritmo, ma su come teniamo il ritmo, in realtà il tempo di contatto a terra diventa un buon indicatore della leggerezza della corsa, o della pesantezza della corsa, e in questo secondo caso segnala un affaticamento ancor prima di rilevare una rottura del ritmo dei passi. L’oscillazione verticale invece ci segnala di quanto si alza verso l’alto o si abbassa verso il terreno il petto durante la corsa, e questo è sin da subito, un ottimo indicatore non della stanchezza, ma del consumo inutile. Una oscillazione verticale in corsa, infatti, ci segnala che invece di impostare la nostra forza nell’avanzamento, la stiamo sprecando in una oscillazione inutile: questo significa stessa distanza, ma più fatica e tempi peggiori, ma significa anche corsa di tipo scorretto, con troppe oscillazioni che vanno poi necessariamente a ripercuotersi lungo tutta la nostra spina dorsale. Controllare l’oscillazione verticale, tendenza che alcuni corridori hanno in certe fasi di stanchezza, è fondamentale per correre in modo ottimale. Anche con queste metriche, solo all’apparenza poco significative, Garmin Forerunner 620 si conferma un orologio per il corridore che ama correre, ed ama farlo bene.

back to menu ↑

Specifiche tecniche

Specifiche Tecniche
Dimensioni:4,6 x 4,6 x 1,3 cm
Peso: 45 g
Tipo batteria: litio
Durata batteria: 10 ore
Bluetooth: si
GPS: si
Impermeabilità fino a: 50 m
Fascia: si
Monitoraggio 24 ore: si
Notifiche su smartphone: no
App dedicata: no
Programmi di allenamento: si
Conteggio calorie: –
back to menu ↑

Prezzo e reperibilità

GPS da corsa prezzi
Prezzo Consigliato -
Prezzo Amazon-

Prezzi di Garmin Forerunner 620 e dove acquistare Garmin Forerunner 620. Garmin Forerunner 620 lo si trova sia online, sia nei negozi specializzati ed è disponibile anche in confezione con la fascia toracica HRM-Run che si consiglia di associare all’orologio per sfruttarne appieno le potenzialità.

back to menu ↑

Istruzioni d’uso

Il manuale d’uso del Garmin Forerunner 620 è disponibile a questo indirizzo.

back to menu ↑

Video Garmin Forerunner 620

back to menu ↑

Valutazione finale

9 Total Score
Eccellente

Garmin Forerunner 620 è un ottimo prodotto con molte potenzialità e pregi e con apparentemente alcun difetto. Non vi resta che testare questo dispositivo direttamente di vostro pugno.

Design
9
Funzioni
9
Connettività
9
Accuratezza dei dati
9
Rapporto Qualità/Prezzo
8
PROS
  • ricchissimo di funzioni
  • GPS eccezionalmente performante
CONS
  • Per utilizzarlo al meglio deve essere associato alla fascia HRM-Run (venduta a parte)
User Rating: Be the first one!
Commenta per primo

      Leave a reply

      Sport Tracker