I migliori cardiofrequenzimetri da polso

In origine, il cardiofrequenzimetro fu inventato negli anni settanta da un ingegnere irlandese che voleva monitorare le prestazioni d’allenamento di una squadra di sci nordico. In tempi remoti l’apparecchio era quasi come un elettrocardiogramma e le sue dimensioni non erano certo quelle dei cardiofrequenzimetri d’oggigiorno che si possono mettere in maniera semplice al polso quasi come se fosse un orologio. Infatti, il bracciale-cardiofrequenzimetro da polso è quasi come se fosse un orologio, solamente che nel display vengono trasmessi i dati riguardanti i battiti cardiaci, la velocità a cui si procede ed altri dati come la distanza percorsa o l’altitudine. È senz’altro un modello di cardiofrequenzimetro molto utile per fare attività fisica senza particolari attrezzature per monitorare il proprio allenamento, visto che necessita solo di collocare un piccolo attrezzo sul proprio polso. Soprattutto per chi si dedica al running e necessita di un movimento corporeo completo, il frequenzimetro da polso è praticamente una delle strumentazioni indispensabili, se si effettua sport a livello agonistico o per chiunque si dedica costantemente ad attività di jogging. Questo grazie alla sua comodità garantita da un solo accessorio da collocare al polso, ben differente dai cardiofrequenzimetri con fascia che presentano alcune piccole scomodità paragonati a modelli da polso. Basti pensare che i modelli di nuova generazioni sono ancora più piccoli e ancora più pratici di alcuni meno recenti e l’ingombro durante l’allenamento è praticamente nullo. Sarà come indossare un semplice e leggero orologio. Tramite alcuni sensori collocati direttamente sulla pelle, si registrano variazioni elettriche che individuano i battiti cardiaci che vengono poi visualizzati sul display collocato sul cardio da polso.

Esistono modelli di cardio da polso più economici e con funzioni base ed altri più sviluppati e dotati di numerose funzioni accessorie e dettagliate. Ad esempio, i modelli di cardiofrequenzimetro da polso ad alta tecnologia hanno ricevitori GPS che registrano il percorso che andremo a fare durante il nostro allenamento. Grazie ad una scheda SD interna è possibile salvare tutti i dati e per alcuni modelli è possibile inviarli (grazie ad un cavo o ad una connessione WiFi) sul proprio pc o sul proprio smartphone, grazie anche ad alcune app inventate appositamente per questo processo di scambio dati.

Il cardiofrequenzimetro può funzionare come vero e proprio allenatore in chiave tecnologica

Le funzioni dei cardiofrequenzimetri da polso sono numerose e, in base ad un modello o un altro, è possibile usufruire di determinate funzionalità. Ad esempio, modelli più avanzati avranno sicuramente più possibilità di contenere il contapassi, calcolare le calorie bruciate o misurare l’altitudine circostante. È importante quindi capire le proprie esigenze d’allenamento per comprare il cardiofrequenzimetro possedente delle funzioni che ci interessano maggiormente. Ad esempio, per chi fa attività fisica a livello amatoriale, un cardiofrequenzimetro da polso non troppo costoso mischiato a un buon paio di scarpe da running possono andare più che bene, mentre un atleta o uno sportivo che fa attività a livello agonistico può necessitare di funzioni approfondite come ad esempio la misurazione dell’altitudine. Un cardio da polso senza fascia professionale può infatti far eseguire test o allenamenti adeguati per un livello agonistico, adatto quindi a sportivi semi professionali e professionali. Tuttavia, per la maggior parte dei casi uno sportivo d’alto livello possiede un’assistenza costante da parte di personal trainer, allenatori o massaggiatori, quindi un cardiofrequenzimetro può essere solo un accessorio ausiliare a tutto ciò che lo circonda. Chi si allena amatorialmente può invece necessitare maggiormente di tale oggetto, in quanto può funzionare come vero e proprio allenatore in chiave tecnologica. Per questo motivo, per chiunque pratica attività fisica anche solo per tenersi in salute, un cardiofrequenzimetro da polso può essere un attrezzo molto utile e che può aiutare ad eseguire allenamenti corretti e adeguati per il proprio fisico.

Fra le funzioni interessanti di un cardiofrequenzimetro rientra senz’altro quella di poter essere programmato con segnali acustici. Grazie ad alcuni segnali del cardio da polso è possibile sapere quando si raggiunge la soglia massima che si va a programmare per il nostro allenamento. Nel caso si abbia un cardiofrequenzimetro con fascia toracica, è possibile abbinare i segnali acustici alla fascia e collegarli ai segnali emanati dagli elettrodi posti su di essa. Solitamente i cardiofrequenzimetri da polso hanno display ampi e ben illuminati, ma esistono anche modelli dove il display non è ben visibile e l’illuminazione e scarsa. Consigliamo di considerare questo tipo di prodotti solo se necessitiamo maggiormente di altre caratteristiche per spender meno. Meglio sempre investire qualche denaro in più per un prodotto longevo che comprare un oggetto effimero e non effettivamente utile per il nostro allenamento.

Andiamo ora ad analizzare alcuni modelli da noi consigliati che possono adattarsi a gran parte delle esigenze degli sportivi, sia che essi siano professionisti sia che essi siano amatori.

I migliori cardiofrequenzimetri da polso

Per capire come orientarsi meglio nell’acquisto di un cardio da polso è bene considerare tre importanti fattori, ovvero tener d’occhio la dimensione del cardio, le sue funzioni e se hanno o meno la fascia. Se il prodotto non ha la fascia è un modello da polso e questo è il tipo di prodotto che a noi interessa. Le dimensioni inoltre devono essere piccole e non ingombranti. Funzioni d’alta tecnologia come ad esempio il GPS invece possono essere un elemento avanzato che fa al caso nostro solo se dobbiamo allenarci in maniera intensiva o comunque pratichiamo sport agonistico. Niente vi vieta comunque di voler usufruire del GPS in ogni caso, anche se siete sportivi alle prime armi. Numerosi sono i prodotti in commercio che si possono valutare per quando riguarda il mondo dei cardiofrequenzimetri. Su internet le recensioni di modelli da polso sono moltissime e spesso e volentieri sono autentiche e garantite dall’esperienza dell’utente. Consigliamo infatti di dare un’occhiata all’opinione dei clienti anche per valutare meglio il prodotto in fase d’acquisto.

Fitbit Charge HR dispone di un’utilissima app da installare sullo Smartphone per monitorare il sonno, le calorie bruciate e tanto altro

Fra i cardio da polso che riteniamo importante da tener d’occhio rientra il Fitbit Charge HR. Fitbit Charge HR presenta un monitoraggio del battito cardiaco preciso e indica anche le calorie consumate. Il prodotto permette di registrare il proprio allenamento ed è disponibile in 4 colorazioni. È possibile collegare il prodotto allo smartphone non solo per trasferire i dati dell’allenamento, ma anche per segnalarci se qualcuno ci sta chiamando quando facciamo attività fisica. Come potrete notare, la tecnologia di questo prodotto è notevole ed è per questo che il suo prezzo rientra fra la fascia medio/alta dei cardiofrequenzimetri da polso.

Polar FT1 è molto economico e con funzioni basiche

Tuttavia, uno dei migliori brand da considerare è la Polar. Polar è un ottimo brand che produce cardio frequenzimetri GPS senza fascia e per questo sono ritenuti fra i migliori cardiofrequenzimetri, sia da polso che senza fascia toracica e, soprattutto, sono ottimi anche i modelli di cardio Polar con bluetooth. Inoltre, l’assistenza Polar è una fra le migliori e gli anni di garanzia dei prodotti sono molti, sia per quanto riguarda gli orologi cardiofrequenzimetro senza fascia toracica che quelli con fascia. Il Polar FT1 è un cardio da polso molto economico ed ha le funzioni standard di un cardiofrequenzimetro. Presenta un sistema interno che evita di non interferire con altri eventuali sportivi dotati di cardiofrequenzimetro e visualizza in tempo reale le funzioni cardiache. Il prodotto è resistente all’acqua ed è possibile organizzare il proprio allenamento in pochi e semplici step. Se si desidera cominciare ad entrare verso un ottica sportiva a livello agonistico, questo prodotto può essere ciò che fa al caso vostro. Il costo è veramente minimo, considerando che è un cardio da polso.

Il cardiofrequenzimetro Polar FT7 è indicato sia per gli amatori che i professionisti

Altro prodotto di simile taglio stilistico è il Polar FT7. Questo cardio da polso ha un costo leggermente più alto del precedente, ma ha ulteriori funzionalità e risulta un cardio da polso professionale. Basti pensare che è possibile memorizzare fino a 99 file di allenamenti differenti, decidere se programmare il proprio allenamento per dimagrire o per migliorare il fiato, per bruciare più calorie o per potenziare le gambe etc. È un prodotto adatto anche per il nuoto visto che è resistente all’acqua e possiede un trasmettitore interno che permette di non interferire con altri cardio durante l’allenamento. Il prezzo non è tanto maggiore al Polar FT1 e presenta caratteristiche migliori a quest’ultimo. Consigliato sia per amatori che per chi pratica sport agonistico.

Polar F4: dedicato ad un pubblico femminile che ricerca semplicità e praticità

Sempre del brand Polar, non lasciatevi sfuggire il Polar F4. Prodotto dotato da un design eccentrico, il Polar F4 è disponibile in 3 colorazioni: bianco, fucsia e verde chiaro. Indicato particolarmente per l’utenza femminile. Questo modello ha un orologio per misurare la frequenza cardiaca con un sensore H2 e un sensore H7, indica le calorie bruciate e possiede altre funzioni base come sveglia, data e ora. Il suo prezzo è molto accessibile ed è un prodotto che, oltre ad essere esteticamente attraente, è pratico e comodo da utilizzare.

Altro ottimo cardio da polso da tenere in considerazione è il cardiofrequenzimetro  Mio Alpha 2. Questo cardio ha notevoli potenzialità e monitora l’allenamento con accuratezza anche senza possedere una fascia cardio. Lo Smartband Mio Alpha 2 è ritenuto un ottimo cardio per la piscina. Infatti, risulta un cardiofrequenzimetro impermeabile ed ha un ottimo comfort al polso garantito dai morbidi materiali con cui è composto. Questo modello indica le zone di frequenza cardiaca segnalando i livelli d’intensità durante l’allenamento e si possono anche riconfigurare in base alle proprie esigenze. È possibile anche rilevare il volume del proprio flusso

MIO Alpha 2 adatto ai semiprofessionisti e a chi passa tanto tempo in piscina

sanguigno ed avere notifiche tramite Led colorati. La sua batteria si può ricaricare con un cavo USB e resiste per circa 22 ore di allenamento e per circa 3 mesi senza attivare il sensore che rileva la frequenza cardiaca. La sua resistenza all’acqua è inoltre di ben 30 metri. Il prodotto presenta una sua App specifica con la quale è possibile sincronizzare i dati tramite Bluetooth. I dispositivi con cui questa App è compatibile sono veramente moltissimi e si può adattare a gran parte degli smartphone, tablet o pc. Il suo prezzo si aggira sui 120 euro ed è un ottimo cardiofrequenzimetro soprattutto per chi pratica sport ad alti livello. Se siete nuotatori semiprofessionisti o comunque vi allenate frequentemente in piscina, il cardio Smartband Mio Alpha 2 può fare al caso vostro.

Fitbit Surge resiste fino a 50 metri ed è uno dei migliori cardio senza fascia

Cardio da polso di ottima qualità è il Fitbit Surge, cardio molto utilizzato soprattutto per attività sportive legate alla corsa. Fra le numerose funzioni di questo prodotto rientrano un rilevamento ottico per la frequenza cardiaca, un ottimo GPS, una modalità per risparmiare notevole energia ed un display a cristalli liquidi. Il Fitbit Surge possiede un pedometro che indica le calorie bruciate e la distanza percorsa, una bussola digitale ed un sensore ottico per i battiti al minuto. Il prodotto rileva la pressione sanguigna con luci Led ed anche le zone cardio in base all’intensità dell’allenamento svolto. Questo modello è parecchio utile per tracciare ogni singolo movimento durante la corsa, monitorando con precisione la pulsazione e l’intensità dell’allenamento. Inoltre, il prodotto funziona anche come Activity Tracker e può quindi controllare anche altri movimenti svolti durante la giornata. Può quindi risultare utile anche per prevenire eventuali problemi fisici, soprattutto se non eseguiamo molta attività fisica. Non solo attività dedicate alla corsa: Il Fitbit Surge ha una resistenza all’acqua fino a 50 metri e può durare ben 5 giorni (con sensore cardio attivo) e 7 giorni (con sensore cardio spento). La batteria del cardio può essere ricaricata con un semplice cavo USB. Il prezzo si aggira sui 200 euro e risulta uno dei migliori cardio senza fascia sul mercato targato Fitbit.

Garmin Forerunner 620 è un modello avanzato adatto a chi vuole monitorare ogni aspetto del proprio allenamento

Ultimi ma non meno importanti da considerare sono i cardiofrequenzimetri da polso targati Garmin. Garmin è una marca da tener sottocchio per quanto riguarda i cardiofrequenzimetri e, oltre a disporre di prodotti buoni, molto spesso i GPS all’interno dei cardio sono di qualità. Basti pensare che Garmin si occupa anche della produzione di navigatori satellitari. Infatti, sempre considerando le attività dedicate alla corsa, un ottimo cardio da polso è il Garmin Forerunner 620. Questo cardio è un modello avanzato ed è consigliato per chi vuol passare al prossimo step d’allenamento. Il modello presenta un Gps integrato e può esser considerato un vero e proprio “Smart Coach” per allenarsi, in quanto indica con precisione quando c’è bisogno di intensificare l’allenamento o di mollare la presa in base ai battiti cardiaci registrati. Il prodotto misura l’oscillazione verticale, rileva il consumo massimo di ossigeno al minuto e monitora il battito cardiaco indicando i tempi di recupero e il volume di ossigeno richiesto per recuperare. Il Garmin Forerunner 620 possiede anche profili preimpostati per attività sportive comuni. Il suo prezzo si aggira sui 300 euro, ma considerando che possiede una batteria agli ioni di litio, risulta impermeabile e resistente all’acqua fino a 50 metri ed in base ai dati ottenuti dall’allenamento può definire una stima dei tempi idonei per allenarsi, il rapporto qualità-prezzo del modello è senz’altro notevole.

Tiriamo le somme

In questo articolo abbiamo elencato alcuni fra i tanti cardiofrequenzimetri da polso presenti sul mercato, catalogandone alcuni ritenuti fra i migliori da considerare. Ciononostante, teniamo a ricordarvi che il cardio da polso migliore è quello che si adatta alle nostre esigenze.

Detto questo, è bene considerare in primis le caratteristiche di cui abbiamo bisogno. Ad esempio, se quello che interessa, oltre al calcolo della frequenza cardiaca, è il calcolo dei passi effettuati, è sempre meglio spender meno per un display d’ultima generazione o di un GPS d’alta tecnologia per avere un contapassi preciso ed adeguato per i nostri allenamento. Al contrario, se invece desideriamo un GPS che possa tracciare i nostri percorsi e possa fornirci la tecnologia di cui abbiamo bisogno, possiamo investire in un prodotto dotato di un GPS sviluppato ma che tuttavia non abbia necessariamente un conta passi o un misuratore dell’altitudine.

La scelta di cardiofrequenzimetro comincia con l’analisi delle proprie esigenze e del budget fissato di spesa

Ricordiamo che, nella maggior parte dei casi, un prodotto che possiede una funzione avanzata come quella del GPS possiede anche altre funzioni accessorie incluse.

Detto questo, è possibile già investire nel cardiofrequenzimetro in questione se si desiderano funzioni avanzate, visto che quelle basiche sono già incluse. Come abbiamo elencato precedentemente, ci sono alcune marche a cui affidarsi che possono fornirvi svariati tipi di cardiofrequenzimetri, dal modello professionale e dedicato agli atleti andando verso modelli più economici ed amatoriali. Fra le marche da considerare rientrano senz’altro Polar e Garmin. Sia Polar che Garmin sono due ottimi produttori di cardiofrequenzimetri e con questi brand potrete andare quasi sempre sul sicuro, senza rischiare di comprare prodotti non longevi  e non autentici. Niente vi vieta anche di consultare prodotti appartenenti ad altre marche (come ad esempio Wahoo o Sony). Per togliervi ogni tipo di dubbio, vi consigliamo di andare direttamente dai rivenditori dei negozi e chiedere informazioni al riguardo, soprattutto per quanto riguarda anche marche meno conosciute. Teniamo a precisare che l’esperienza diretta con il prodotto è quella che conta e una buona recensione da chi ha provato il prodotto può senz’altro aiutare.

Con questa guida ora potrete avere tutto ciò che vi serve per comprare il vostro cardiofrequenzimetro da polso. Vi consigliamo di prendere questi consigli e recensioni come una sorta di esempio per formularsi poi un’idea personale sul prossimo cardio da acquistare. In questo modo vi sarà possibile avere un’idea più chiara e strettamente personale, soddisfando così le personali esigenze formulate dopo aver acquisito una conoscenza standard sull’argomento.

Commenta per primo

      Leave a reply

      Sport Tracker